Le intercettazioni telefoniche e ambientali 2


commenti Inserito il: 27 novembre 2009 in Indagini Carabinieri Intercettazioni | commenti Commenti (0)
Share

 

 

In data 25.12.2008 VARSALLONA Marco viene contattato da un suo conoscente a nome MATTEO (non meglio identificato), il quale gli sollecita un incontro con AMATIELLO e sua moglie per definire "un qualcosa". Il VARSALLONA si impegna a organizzare una riunione con tutti ì partecipanti interessati alla questione.

Tel. 275, INIIZIO ORE: 18:04 GIORNO 28.11.2008, REG. INT. NR. 510/08-

VARSALLONA Marco V) chiama un amico di nome Matteo X) all'utenza xxxxxxxx.

 

-omissis

 

X: a niente è pronta l’autentica del notaio gia firmata quindi soltanto da ci mancano le tue firme…e da spedire o portare, non so come è la da……

-omissis

V: e ehi faccio fatica a crederci cosa  volevo dirti ho avvertilo naturalmente Desi (n.d.r. moglie di Amatiello Sergio)

X: ok però vediamo la prossima settimana un giorno va bene   a tutti che ci siamo tutti così possono  decidere, tra l’altro diventa importante anche perchè mi  ha detto stamattina che  tra l'altro è una cosa  che sapevo perchè lo so per il discorso della inc. della Shell che  l'Api avrebbe interesse a stringere  rapporti per aprire in determinate zone ....e da quello che ho capito io è l'Api che tira fuori il quattrino

-omissis

V: d'accordo, tu verifica anche se c'è qualcosa se vuoi sentire intanto loro e Grimandi

X: no loro mi  hanno detto che la prossima settimana… tu prova a sentire i tuoi

V: io sento Desi e Sergio (n.d.r. Amatiello Sergio e moglie) per giovedì e

-omissis

 

VARSALLONA Marco dopo essere stato sollecitato da MARCO (non meglio identificato). Prontamente notizia telefonicamente AMATIELLO Sergio dell'incontro che dovranno effettuare.

AMATIELLO risponde che estenderà l'invito anche a sua moglie.

 

Tel. 277, inizio ore: 18:28 giorno 28.11.2008, REG. INT, NR. 510/08.

VARSALLONA Marco V) chiama AMATIELLO Sergio A) all'utenza xxxxxxxx.

 

-omissis

V: senti ...mi diceva Matteo per l'appuntamento la da ...dai Marchi... se hai un giorno della prossima  settimana ...te e tua moglie  bisogna che ....

A: allora io adesso stasera gliene parlo e poi ti chiamo domani ... inc... e te lo dico.

V: ecco, anche domani che magari lo comunico. perché così riesco a fare le cose.

A: hai letto l’email che ti ho mandato?

V: l'ho guardato adesso, ho guardato un  po’ ... un po’ tutto non c'è reale e un lavoraccio

A: eh.

V: ci guarderò con calma giovedì in avanti perché ho anche l'assessore qua mercoledì.

-omissis

 

In data 17.12.2008 CARRETTA Mauro si presentava spontaneamente presso gli uffici del Reparto Operativo Nucleo Investigativo dei CC di Ferrara, riferendo di contatti telefonici avuti con il  VARSALLONA Marco (di cui già è stato riportato nelle pregresse proroghe). Inoltre esibiva la somma di 20000,00 che lo stesso aveva già predisposto, per un eventuale consegna. In merito si riporta il verbale di sommarie informazioni rese da CARRETTA Mauro:

 

"In relazione ai miei contatti con VARSALLONA Marco, ad integrazione di quanto da me già riferito, aggiungo che in data 05/12/2008 ha ricevuto una  telefonata dal predetto VARSALLONA il quale mi informava che Vito (TUFARIELLO) e Sergio (AMATIELLO) erano preoccupati dal fatto che l'ingegnere della Niagara, GHERARDI Davide, avesse svolto un'intensa attività telefonica di consulenza mirata a costituire la nostra difesa in relazione al procedimento penale che ci vedere coinvolti congiuntamente. lo ho riferito che tale attività mi sembrava normale e mi sono impegnato con VARSALLONA a riferire a GHERARDI di svolgere la propria in silenzio totale, riferendomi alle conversazioni telefoniche.

La conversazione con VARSALLONA si concludeva con un appuntamento telefonico per il successivo martedì 09/11/2008 o mercoledì 10/12/2008, al fine di fissare un  incontro presso lo studio legate al quale ha fatto riferimento  lo stesso VARSALLONA nel corso del nostro precedente colloquio.

VARSALLONA mi ha richiamato venerdì 12/12/2008 riferendomi che non aveva chiamato in precedenza in quanto, non vi era ancora una previsione di appuntamento e che mi avrebbe contattato appena ne avesse avuta una. Nel medesimo contesto VARSALLONA mi riferiva che la "pratica", seppur lentamente, stava procedendo e aveva avuto una frenata a causa dell'episodio di GHERARDI che aveva messo in allarme Sergio e Vito.

Nella data odierna mi sono presentato spontaneamente anche allo scopo di esibirvi la somma di 20000,00 euro in contanti da me predisposta in seguito ai precedenti colloqui avuti con VARSALLONA. Tale somma dovrebbe essere destinata allo scopo di garantirsi una cosiddetta "pace sociale" nella gestione della mia azienda, ovvero una benevolenza nella valutazione dei risultati dei controlli, nonché nella conclusione delle indagini già in corso a mio carico".

 

L'Ufficio da atto che il Sig. CARRETTA presenta una basta contente le seguenti banconote:

27 banconote da 500 euro;

5 banconote da 200 euro;  

5 banconote da 100 euro;  

100 banconote da 50 euro:

 

Le predette banconote sono siate fotocopiate fronte e retro su 21 fogli formato A3, che costituiscono parte integrante del presente verbale.

 

Il Sig. CARRETTA Mauro si impegna a detenere il denaro sopra descritto e a notificare ogni possibile cessione o dispersione di ogni singola banconota presentata in data odierna e fotocopiata. Lo stesso

CARRETTA si impegna altresì a riferire tempestivamente ogni  contatto con  VARSALLONA Marco, con

particolare riferimento agli incontri con il predetto.  

 

In data 23.12.2008 la p.g. intercetta una conversazione tra VARSALLONA Marco V) e

CARRETTA Mauro C). Gli interlocutori decidono di incontrarsi dopo le festività intorno al 15.01.2009.

 

Tel. 1200, inizio ore: 09:47 giorno 23.12.2008, REG. INT. NR. 510/08.

Ore 09.49.58:

 

V: senti... niente io, direi che noi ci possiamo tranquillamente aggiornare.... non so se tu avevi esigenze di vederci prima

C: quando vuoi, con l'anno nuovo

V: io dicevo, intorno al 15 di gennaio vediamo di fare il punto

C: ah, va bene, va bene

V:  preferivi vederci prima tu?

C: ah, per me è indifferente

V: no, non so, per me, con calma, così, poi noi siamo chiusi, veramente faccio un po’ di vacanza io, perchè dal 31 al 7, al 6 siamo chiusi noi, quindi chiudiamo il 31, metà giornata, poi dopo riapriamo, il due e il cinque facciamo il ponte qua e glielo faccio fare perché è giusto poveretti, senza contare che qua si aspetta un bel po’ di neve in quel periodo qua;

-omissis

 

 

In data 7 gennaio 2009 il sottufficiale dei CC AMATIELLO viene contattato telefonicamente da un uomo a nome Antonello in merito a delle deleghe di indagine trasmesse al reparto dei CC del N.O.E.. Si riporta integralmente la conversazione:

 

Tel. 1909, inizio ore: 15:09 giorno 07.01.2009, REG. INT   NR. 509/08,

AMATIELLO Sergio S) viene chiamato da un uomo di nome  ANTONELLO A) (non meglio identificato) dall'utenza XXXXXX intestata al Comune di Bologna.

 

S: Pronto?

A: Sergio?

S: ciao dimmi;

A: a che state con quelle due indagini che ti avevo detto?

S: quale indagine, quella di Roma?

A: quella di Roma si;

S: eh Roma, il maresciallo, quello che veniva sempre su, Graziano sta già approntando la cosa finale, che li chiama, ha detto il Capitano stamattina

A: no non deve chiamare me, io la delega l'ho fatta a voi, lui si relaziona con voi, voi vi relazionate con me;

S: va bene;

A: però voglio una cosa per iscritto in cui mi dite, l'ho già detto anche a Bennardo, voglio una cosa per iscritto in cui dite quando finite;

S: bhe inc. Bennardo sabato è qua io gliela faccio scrivere;

A: ok gliel'ho chiesto, ma siccome te l'avevo detto già un mese fa e ancora non....

S: si ma io gliel'ho già detto tante volte ANTONE';

A: va bene allora, sabato rientra! sabato me la scrivete,

S: si;

A: quell'altra di Forti invece?

S: quella di Forlì ti ... il maresciallo Tufariello è in ferie, appena rientra ti faccio fare la lettera eh... ma lì avevamo già scritto, ti faccio preparare il decreto!

A: di archiviazione o cos'è?

S: si;

A: Una archiviazione quindi è;

S: ma sì perché sempre sulla NIAGARA, ma c'abbiamo poca roba, hai capito, sembra quasi che ci accaniamo no. C’è poco o niente in quella cosa là, allora aspettiamo un momento dove c'è delle cose  serie che gli diamo addosso;

A: si questo. fate una richiesta di archiviazione;

S: eh va bene;

A: fate la richiesta di archiviazione

 


Condividi


OkNotizie Facebook Twitterdeliciousbadzurss2http://www.wikio.it

0 Commenti

Non ci sono commenti per questo articolo.

TOP

Commenta

 
 
 

Categorie

Carabinieri - (11)

Corruzione - (7)

Indagini - (13)

Intercettazioni - (9)

Smaltimento rifiuti - (7)

Stampa - (4)


Ultimi Post

Sentenza d'appello: Niagara aveva ragione

Cosė i Noe terrorizzavano Niagara

NIagara aveva ragione: condannati i Noe!

Rieccoci, il sequestro era ingiusto!

Estense.com: colpo di scena, si aggrava l'accusa


Chi è Niagara

La difesa dell’ambiente è una questione complessa per ogni società avanzata che deve, da un lato, garantire elevati standard di qualità della vita e, dall’altro, gestire l’endemica emergenza rifiuti, conseguenza di modelli di comportamento sempre più orientati al consumo.
Produrre per consumare, consumare per inquinare. Questo, senza ricorrere a facili paradossi, è la drammatica catena che ogni cultura e pratica ecologica cerca di contrastare.
Al dilagare del fenomeno dell’inquinamento si associa il progressivo impoverimento delle fonti energetiche che impone un radicale ripensamento delle politiche di sfruttamento delle risorse della terra.
Vai al sito


Contattaci

Niagara Srl
Via Amendola, 12
44028 Poggio Renatico (FE)
Italy
t: +39 0532 82 98 01 o 0532 82 12 41
f: +39 0532 82 59 67
Email: info@niagarapoggio.it


Rss Feed

Segui gli aggiornamenti via RSS