Le intercettazioni telefoniche e ambientali 1


commenti Inserito il: 27 novembre 2009 in Indagini Carabinieri Intercettazioni | commenti Commenti (2)
Share

 

 

RICHIESTA DI INTERCETTAZIONE DI CONVERSAZIONI TELEFONICHE

- ART. 266,267 COMMA2 E 268 C.P.P.,  ART. 13 D.L. 13.05-1991 N. 152 –

 

I Pubblici Ministeri Dott. Nicola PROTO e D.ssa Patrizia CASTALDINI

 

Al Sig. G.I.P. presso il Tribunale di Ferrara

 

Visti gli atti del Procedimento Penale nr.6261/08 R.G.N.R. RG.N.R.

 

Vista l'informativa nr. 224/40-25 datata 12.02.2009 del Reparto Operativo — Nucleo Investigativo CC di Ferrara, che si intende interamente richiamata e trascritta.

 

OSSERVA

 

-       Dopo le denuncie sporte da RODOLFI Alberto e CARRETTA Mauro, rispettivamente in data 18 e 19 novembre 2008, CARRETTA Mauro, si presentava dai CC di Ferrara, riferendo di essere stato contattato telefonicamente da VARSALLONA Marco, titolare della ditta Alfa Rec di Pianoro (BO). Il colloquio telefonico, avvenuto tra i due intorno alle ore 13,00 precedenti con altro numero cellulare, aveva sortito un incontro presso l'azienda suddetta, per stabilire in sostanza i dettagli della dazione di denaro, per il giorno 25.11.2008.

-       In data 25.11.2008, i CC di Ferrara, con provvedimento di urgenza R. Int. 511/08 registravano una conversazione tra presenti intercorsa tra CARRETTA Mauro e VARSALLONA Marco.

 

Tel. 20, inizio ore: 11:30 giorno 25-11.2008, REG. INT NR. 511/08.

CARRETTA Mauro C) – VARSALLONA Marco V)

 

V: io ho fatto due chiacchiere con i ragazzi

C: eh

V: perché avevo avuto così la sensazione che ci fosse un po’ così di margine, eh…………. siccome non è un mistero che se ne occupa Vito (n.d.r. Tufariello Vito) che però c'è sotto ancora Sergio (n.d.r. Amatiello Sergio) non c'è accordo ancora tra i due per una cosa del genere, però io ci ho parlato sono andato un po’ sotto, io poi sono stato molto sul vago inc. loro non è che se ne sono meravigliati però hanno detto, guarda, la cosa è molto avanti nel senso che siamo andati avanti e andare a giocare con queste cose che abbiamo mandato in Procura si fa una gran  fatica, quindi sul discorso immediato no, però mi ha detto questo …… più che un intervento "quello li" siccome Vito diventerà avvocato

C: uhm uhm

V: e la questione tua va un po’ avanti in ogni caso, sarebbe il caso che prendessi contatto presso uno studio che ti diranno loro, uno studio legale a cui appoggiarti per far  transitare la cifra per i lavori in effetti da fare

C: si

V: però mi ha detto anche, hai capito, hanno avuto  un atteggiamento un po’ ambiguo ma no ……Sai non ci fidiamo qua e la, gli ho detto ci sono io di mezzo , o perlomeno, uno si l'altro no, poi l'altro mi dice fra tre mesi e me ne  vado, va in pensione, lui inc.... uno studio se fai transitare qualcosa presso lo studio inc …si può vedere di far rientrare una situazione che... in più, mi ha detto lui, da dato già disposizione inc. di fare una relazione

C: gliela abbiamo già fatta

V: io io tengo i contatti inc.. perché hanno detto così che se ne parla a febbraio – marzo……però siccome secondo me abbiamo, inc ……abbiamo ragione da vendere eh, sull'acquisto noi abbiamo ragione da vendere

C: sulla questione dei fanghi possono attaccarsi dove vogliono eh niente da dire da fare è un discorso di pace sociale

V: io sono dell'idea  di ... tu sei. hai le caratteristiche diverse. nel senso che

C: no no

V: in effetti te .... inc… io ci ho parlato due ore…........................................................... inc...

C: ci sono dei prodotti che sono inc. al 100% all'analisi eh, al laboratorio, ci sono delle analisi anche con l'università

V: però l’aspetto tecnico lo lasciamo un attimo da parte qui, come dici tu, bisogna andare con questa gente a braccetto, nel senso che anche le Procure non ne vogliono sapere mezza. prima chiudono e poi fanno i controlli, sono irresponsabili inc....

 

Discutono del danno economico, e di immagine che deriva alle aziende dalle iniziative delle Procure. anche nel caso le accuse non trovino riscontro.

I due analizzano poi alcuni aspetti tecnico giuridici con particolare riferimento alla configurazione del reato associativo al solo fine di ottenere l’autorizzazione per eseguire le intercettazioni telefoniche.

 

11.35.43

V: inc... però in sostanza  i soldi li tieni in tasca adesso, fai la relazione, io ci torno alla carica, perché anche Sergio, poco dopo ci siamo visti, mi ha detto "non andarci così sotto, perché inc…non è il tipo che adesso in questo momento inc.. si va benissimo", però dice "in effetti la  situazione dello studio legale è quella che secondo me metterebbe apposto tutto", nel senso che c’è da pagare, e si paga lo studio cha la fa transitare, c'è da fare effettivamente, e tu avrai il tuo avvocato, tu dici, guarda c'è

C: non è un problema

V: devo far passare su questi, senza spendere delle parole, tu sai che siamo continuamente contattati, quindi parole zero, massimo rispetto, massimo riserbo e io, se non ti dispiace, ti faccio, porto avanti ancora due cose, poi  inc... però al momento, dico subito che la vedevo più facile, ho visto un po’  di resistenza, che gli ho detto "è un’iniziativa mia" anche per me, perché ci sono in mezzo anche io per l'avviso che mi arriverà forse non arriverà, se mi succede qualcosa con l'impianto sono cazzi  miei, però io lavoro con quell'impianto, ìnc... quindi l'ho venduta più come cosa mia, però loro non è che sono stati inc... io subito ho avuto la sensazione che ci fosse inc... però al momento la prima risposta è stata "no, sai qui siamo troppo avanti inc..  importanti non si possono più modificare, ci sono tutta una serie di situazioni per cui è difficile andare oggi a togliere del materiale per alleggerire la posizione, almeno in questo momento, però d'altro canto inc.. digli che mi faccia questa relazione”

C: gliela facciamo fare

V: inc.. lavora presso uno studio inc... appoggiato allo studio perché sta facendo l’esame di avvocatura, per cui adesso inc... per cui adesso inc.. possono transitare, li facciamo transitare per quello inc... io inc... che non servono, però io, secondo me, loro adesso sono molto incattiviti questa cosa qua inc....

C: vabbé, ma che arrivino per quelle cose lì ad incattivirsi inc.... non ha un senso logico, non ha un  senso logico

V: no, incattivito nel senso che vogliono un pochettino portare avanti... insomma tu la metti apposto, e poi si vede, per il momento…

C: ma io con loro, non ho problemi, organizziamo una cena prima di Natale, ne parliamo

V: inc…ufficiale inc... se noi abbiamo sbagliato, pagheremo, però inc.. sopraggiunta, in questo caso dimostrabile anche dalle prove e poi inc… anche lo studio dove andare inc…

C: va bene

V: bisogna un po’ ammorbidirla, ma comunque io sono capace a fare quello che saresti capace di fare tu

C: voi avete già rapporti, tu hai già questo rapporto consolidato

V: io ero convinto che ... inc.. con inc.. con qualcun’altro, con gente che ha sempre detto inc... visto che è stato vice comandante anche, inc.. non è quello che gli può fare  quel cazzo che gli pare  al  comandante inc.. adesso è un altro, per cui sono situazioni che inc... in questo modo, non capiterà, però il fatto che Sergio non è più il comandante, inc.... hanno un po’ di titubanza ... subito mi hanno manifestato molta resistenza, dopo, parlando c'è l'avvocato, lo studio, la relazione inc ....

C: oh, a me serve solo il nome dell'avvocato, lo studio

V: inc ... una disponibilità inc.... senza dare una inc.. che non si può

C : inc ...

V: inc..

C:inc..

V: inc...

 

I due parlano di diversi problemi con la giustizia che affliggono le loro aziende e il settore in cui operano, parlano dell'atteggiamento degli enti locali.

Carretta spiega che a suo  modo di vedere le contestazioni mossegli si dimostreranno infondate.

 

V: io credo che risolta la questione non si ponga più il problema perchè inc... va a fare l'avvocato inc...

C: dato che io li conosco....

V: inc...

C: li conosco per nome, però se tu mi  fai il nome di uno e il nome dell’altro, distintamente io non li conosco, singolarmente, inc…

V: inc...

C: no, lo sono venuti da noi, però a volte

V: inc... siccome con  ti dico pensavo di sbrogliarla più in fretta inc..,.

C: inc....

V: siccome, sono un po’ inc.. e comunque hanno torto secondo me, io gli ho detto che hanno torto io non voglio venire ci farmi dire andate ci prenderne un pugno nel naso, perché  sostanzialmente non gliene frega mica un cazzo a loro

C: inc...

 

VARSALLONA spiega che nella loro professione hanno bisogno degli avvocati, i quali però non fanno altro che cercare di carpire notizie in Procura. Lo stesso poi aggiunge che anche le Procure non sono al corrente di tutti gli aspetti delle indagini, che sono condotte e conoscine a fondo solo dagli investigatori, ai quali bisogna rivolgersi per la soluzione dei problemi. In tale contesto VARSALLONA riferisce di voler tenere buoni rapporti con gli investigatori e che le cose miglioreranno quando uno degli investigatori diventerà avvocato.

VARSALLONA prosegue spiegando a CARRETTA le dinamiche del procedimento penale.

I due poi parlano di contravvenzioni e denunce che li hanno colpiti nell'ambito della loro attività.

 

11.50.29

V: insomma non sono ne buoni ne cattivi, secondo me il margine c'è, quella strada lì che ti hanno suggerito mi sembra la migliore, studio, si passa attraverso lo studio, che fa tutte le pratiche che deve fare e poi

C: ci incontreremo con le persone in studio

V: inc... studio

C:  ci incontriamo nello studio

V: gli fai vedere le cose... però fammi solo arrivare a un punto che sento che sono più morbidi, così inc…

 

I due si accordano per risentirsi dopo l'8 dicembre.

 

Sempre, in data 25.11.2008, dopo l'incontro sopra riportato, i CC registrano un colloquio telefonico tra VARSALLONA Marco e AMATIELLO Sergio, chiedendogli un incontro. Di quanto stava succedendo ne veniva a conoscenza in diretta anche TUFARIELLO Vito, in quanto durante l'evolversi della telefonata si trovava nella stessa auto di servizio.

 

Tel. 91, INIZIO ORE: 12:19 GIORNO 25.11.2008, REG. INT.  NR. 510/08.

VARSALLONA Marco viene chiamato da AMATIELLO Sergio dall'utenza xxxxxxx. VARSALLONA Marco V) AMATIELLO Sergio A) TUFARIELLO VitoT );

 

V: Sergio;

A: ehi potenziale socio come stai?

V: (ride) si  potenziale tutto io, sono potenzialmente ... e sono in ufficio devo ... c'ho un po' di cose, te?

A: noi siamo pronti, eh;

(in sottofondo si sente la voce di TUFARIELLO Vito)

T: oh digli che deve pagare la tangente se si vuole associare eh;

A: ha detto VITO se ti vuoi associare devi pagare la tangente;

V: (ride) mo…, siete voi che dovete darmi la parcella per tutto il lavoro che porto;

A: eh, oh;

V: dimmi quando ci vediamo che dobbiamo fare un po’ di chiacchiere Sergio, aspetta un attimo solo che scrivo una cosa;

A: eh;

V. va bè, arrivo stai lì;

A: dimmi tu, io domani potrei venire su;

V: aspetta un secondo solo si non sarebbe neanche male un attimo, allora chiudo... il calendario...

A: ti aspetto giù...senno mi cade la linea;

V: allora.. inc…domani... domani ci avrei la piscina alle tredici alle quattordici io ho;

A: eh;

V: giovedì la qualità ... o ... o...la piscina la debbo fare, venerdì c'ho dell'altra gente, ascolta o facciamo cena domani?

A: eh...

V: andiamo a adagiare una cosa noi tre a mangiare la pizza domani sera?

A: mo vediamo, con mia moglie sai lasciarla...

V: venerdì in compenso stai a fare ... però non vieni a lavorare diglielo stai con i bimbi;

A: eh;

V: vedi, vedi se mangiamo una pizza domani sera noi tre;

A: eh, anche perché noi lo statuto l'abbiamo già preparato;

V: perfetto,, dai;

A: eh eeee..

V: dai, dai domani sera ci...

A: no volevo dirti una cosa;

V: dimmi,

A: eee... mm ...no  te la dico poi quando ci vediamo:

V: ascolta giovedì non mercoledì mi sono sbagliato;

A: ah;

V: giovedì sera, giovedì sera la pizza:

A: dai ora vedo di organizzare;

V: d’accordo?

A: d’accordo ciao, ciao.

 

Si salutano.

 

In data 26.11.2008, VARSALLONA e AMATIELLO previo contatto telefonico si accordano di incontrarsi in un locale pubblico nella serata del 27.11.2008, ubicato nel pressi dell'abitazione di AMATIELLO.

 

Tel. 226, inizio ore: 12:12 giorno 26.11.2008, REG. INT. NR. 509/08.

VARSALLONA Marco V) chiama AMATIELLO Sergio A) dall'utenza xxxxxxxxxx.

 

A: ciao Marco dimmi

V: inc. 

A: eh?

V: senti per domani sera riusciamo?

A: Marco io la sera è un casino per me

V: ah no non so io............................................................................................. te lo chiesto

A: cioè o lo facciamo, possiamo farlo lì al ristorante sotto casa mia

V:  benone beh  qual è il problema?!

A: eh dalle nove......................................................................... dopo le nove, nove e mezza

V: beh va beh non c'è problema, qual è quello sotto lì, il Botteghino?

A: o il Botteghino o lì al Maneggio dove si mangia bene

V: va bene dove ti pare tanto............................................................................................ io

A: e allora facciamo domani sera al Maneggio, adesso oggi prenoto io dai

V: per domani alle nove?

A: d’accordo, nove e mezza perchè se no quelli non vanno a letto

V: dai va bene non c'è problema

 

I due si salutano e in sottofondo si sente Amatiello dire ad una terza persona che è domani sera.


Condividi


OkNotizie Facebook Twitterdeliciousbadzurss2http://www.wikio.it

2 Commenti

commenti Eva (2009-11-29 13:39:47)
commenti Oramai la corruzione è trasversale e si annida in ogni categoria: il fine sempre quello, estorcere denaro!
commenti ENZO (2009-12-16 10:00:00)
commenti SONO DACCORDO CON EVA, LA CORRUZIONE è FIGLIA DI MALAFFARE, NOI SEMPLICI ABBIAMO PAURA, PERCHè DIVENTA MOLTO DIFFICILE POTERCI DIFENDERE, PERCHè SONO IN GRADO DI RICATTARCI CON LE PIù STUPIDE AZIONI.DOBBIAMO AVERE IL CORAGGIO DI DENUNCIARE E DI NON FARCI CORROMPERE.

TOP

Commenta

 
 
 

Categorie

Carabinieri - (11)

Corruzione - (7)

Indagini - (13)

Intercettazioni - (9)

Smaltimento rifiuti - (7)

Stampa - (4)


Ultimi Post

Sentenza d'appello: Niagara aveva ragione

Così i Noe terrorizzavano Niagara

NIagara aveva ragione: condannati i Noe!

Rieccoci, il sequestro era ingiusto!

Estense.com: colpo di scena, si aggrava l'accusa


Chi è Niagara

La difesa dell’ambiente è una questione complessa per ogni società avanzata che deve, da un lato, garantire elevati standard di qualità della vita e, dall’altro, gestire l’endemica emergenza rifiuti, conseguenza di modelli di comportamento sempre più orientati al consumo.
Produrre per consumare, consumare per inquinare. Questo, senza ricorrere a facili paradossi, è la drammatica catena che ogni cultura e pratica ecologica cerca di contrastare.
Al dilagare del fenomeno dell’inquinamento si associa il progressivo impoverimento delle fonti energetiche che impone un radicale ripensamento delle politiche di sfruttamento delle risorse della terra.
Vai al sito


Contattaci

Niagara Srl
Via Amendola, 12
44028 Poggio Renatico (FE)
Italy
t: +39 0532 82 98 01 o 0532 82 12 41
f: +39 0532 82 59 67
Email: info@niagarapoggio.it


Rss Feed

Segui gli aggiornamenti via RSS