L'ira dei due NOE: Niagara non paga!


commenti Inserito il: 3 dicembre 2009 in Intercettazioni Carabinieri Indagini Smaltimento rifiuti | commenti Commenti (2)
Share


 

Le indicazioni dei due NOE ai funzionari di Niagara sono ferree: Fabiana, Davide e Mauro devono tacere, non devono parlare a nessuno di quanto sta avvenendo e delle richieste di AMATIELLO e TUFARIELLO. Non devono difendersi sul piano tecnico dalle accuse che sono mosse loro da i due militari.
Hanno appuntamento per il 20.11.2008 presso il comando dei NOE di Bologna perchè devono consegnare ai militari una “perizietta” tecnico informale che deve essere fatta da loro stessi e non da terzi e che dovrà servire ai due ufficiali del NOE ad ammorbidire o aggiustare le accuse mosse nei  confronti della Niagara davanti ai PM di Ferrara.
In cambio, Mauro Carretta dovrà pagare per Niagara dai 20 ai 40 mila Euro che dovranno transitare nelle tasche dei due carabinieri attraverso un avvocato che verrà da loro indicato.
Mauro Carretta non ci sta e denuncia subito il 18.11.2008 quanto sta succedendo alla Procura di Ferrara.
Davide Gherardi e Fabiana Cosmar il 20.11.2008 si recano all’appuntamento presso il comando dei NOE, microfonati su consiglio del loro avvocato, e consegnano la "perizietta" informale richiesta (vedi: www.blogniagara.com/blog/lintercettazione)

Nel frattempo, su consiglio dell’avvocato, Davide Gherardi inizia a raccogliere dati ed elementi per far fare delle perizie tecniche ufficiali ad università e altri enti pubblici che smontano tecnicamente le accuse dei NOE, con l’obiettivo di depositarle al PM di Ferrara dottoressa VOLTA, titolare delle indagini.
Questa attività purtroppo non rimane inosservata: il 1.12.2008 il maresciallo TUFARIELLO viene  avvisato dalla D.ssa DAVI, funzionario  ARPA di Ferrara,  del fatto che Gherardi si sta muovendo per difendere tecnicamente e ufficialmente Niagara e che avrebbe parlato con la dottoressa MASCIS, sempre dell’ARPA, del comportamento dei due NOE di Bologna nei confronti della Niagara.
Da qui l'ira di TUFARIELLO e AMATIELLO che capiscono che Niagara non rispetta i loro ordini.

 

Tel. 445, inizio ore: 16:41 giorno 01.12.2008, REG. INT. NR 509/08.

AMATIELLO Sergio A) chiama TUFARIELLO Vito T) al 331-36XXXXXXX

 

-Omissis

T: eh, prima mi ha chiamato quella di Ferrara, Letizia DAVI';

A: eh!

T: allora mi fa, ah senti, mi fa Iei, poi devo dirti che l'altro giorno la mia collega, fa Iei, quella Michela

Mascis....

A: eh;

T: è andata a tenere delle lezioni….inc... e ha partecipato a questo convegno anche Gherardi;

A: eh;

T: allora dopo sto Gherardi l'avrebbe, I'avrebbe fermata, Ie avrebbe detto, le avrebbe detto, "ah ma come.... so, so so che voi con iI N.O.E., state, state facendo un'attività su di noi, che ci state contando i peli, però insomma, eh le accuse non sono fondate". Quella naturalmente, siccome non sa un cazzo, fa "guardi io non ne so niente, magari se hanno, se stanno facendo un'attività quelli del N.O.E. però non ne so niente". "No ci siete, ci siete anche voi in mezzo!" e cose del genere, insomma gli ha rotto i coglioni;

A: eh;

T: eh, io penso che...

A: vanno massacrati!

T: no ma si debba intervenire contro quello Ia eh!

A: si si;

T: informando il suo capo;

A: si;

T: eh, perchè se questo va in giro a dire così a gente che non c'entra un cazzo insomma, ci sta sputtanando!

A: si. quello va massacrato;

T: eh;

A: però va massacrato tutto, ormai a questo punto basta è guerra fino in fondo;

-Omissis

T: eh eh no tutto a posto.... così glielo dice a quell'altro e quell'altro insomma cerca di tenerlo un po’ con un po’ con il capo chino eh;

-Omissis

A: minchia! Mo Io devo chiamare va;

T: e chiama;

A: va buono dai;

T. cura quel fatto Sergio!

A: mo me lo chiamo subito a Marco!

T: si;

Ulteriori dettagli:  http://www.blogniagara.com/blog/lira-dei-due-noe-vanno-massacrati


Condividi


OkNotizie Facebook Twitterdeliciousbadzurss2http://www.wikio.it

2 Commenti

commenti Lollo (2009-12-03 10:50:59)
commenti Domanda tecnica: ma questi 2 carabinieri sono ancora in servizio...o sono stati sospesi?
commenti LEX (2009-12-12 10:28:38)
commenti Se si può sperare in un processo giusto voi non dovete temere alcunchè

TOP

Commenta

 
 
 

Categorie

Carabinieri - (11)

Corruzione - (7)

Indagini - (13)

Intercettazioni - (9)

Smaltimento rifiuti - (7)

Stampa - (4)


Ultimi Post

Sentenza d'appello: Niagara aveva ragione

Così i Noe terrorizzavano Niagara

NIagara aveva ragione: condannati i Noe!

Rieccoci, il sequestro era ingiusto!

Estense.com: colpo di scena, si aggrava l'accusa


Chi è Niagara

La difesa dell’ambiente è una questione complessa per ogni società avanzata che deve, da un lato, garantire elevati standard di qualità della vita e, dall’altro, gestire l’endemica emergenza rifiuti, conseguenza di modelli di comportamento sempre più orientati al consumo.
Produrre per consumare, consumare per inquinare. Questo, senza ricorrere a facili paradossi, è la drammatica catena che ogni cultura e pratica ecologica cerca di contrastare.
Al dilagare del fenomeno dell’inquinamento si associa il progressivo impoverimento delle fonti energetiche che impone un radicale ripensamento delle politiche di sfruttamento delle risorse della terra.
Vai al sito


Contattaci

Niagara Srl
Via Amendola, 12
44028 Poggio Renatico (FE)
Italy
t: +39 0532 82 98 01 o 0532 82 12 41
f: +39 0532 82 59 67
Email: info@niagarapoggio.it


Rss Feed

Segui gli aggiornamenti via RSS