Il Carlino sul Processo ai Noe


commenti Inserito il: 21 novembre 2012 in | commenti Commenti (0)
Share

Bologna, 20 novembre 2012 - Hanno chiesto e ottenuto il rito abbreviato i due carabinieri del Nucleo operativo ecologico (Noe) di Bologna, i marescialli Vito Tufariello e Sergio Amatiello, e l’imprenditoreMarco Varsallona, tutti accusati di tentata concussione.

Oggi la pm della Procura di Bologna, Morena Plazzi, ha chiesto una condanna a cinque anni e sei mesi per Tufariello e a cinque anni per gli altri due (ai quali non è addebitata la rivelazione del segreto d’ufficio, a differenza di Tufariello): pene che, in caso di condanna, saranno ridotte di un terzo proprio per la scelta di avvalersi dell’abbreviato. I due marescialli sono a processo perché secondo l’accusa si sono fatti promettere una somma di denaro tra i 20 e i 40 mila euro, per ammorbidire le conclusioni di una informativa diretta alla Procura, dalla società Niagara di Poggio Renatico, nel ferrarese, che si occupa di smaltimento di rifiuti industriali.

Varsallona avrebbe avuto nella vicenda un ruolo di intermediario (proponendo per primo a Carretta di ‘pagare’ i militari perche’ evitassero di chiedere misure cautelari per l’azienda) poiché era in rapporti sia con l’imprenditore ferrarese che con i due militari.

L’inchiesta, inizialmente condotta dalla Procura di Ferrara e poi passata a Bologna (su richiesta dei difensori degli indagati che lamentavano un vizio di competenza), nacque dalla denuncia per estorsione presentata da Mauro Carretta, titolare della ditta Niagara. Nella sua requisitoria la pm Plazzi avrebbe chiesto la trasmissione alla Procura di Bologna degli atti sulla relazione tra gli imputati e un’altra azienda, la Cave Nord, che fa pensare a uno schema simile a quello della Niagara.

Il processo riprenderà il 27 novembre, per gli interventi dei legali delle parti civili. Altre udienze sono previste anche a dicembre, mentre la sentenza dovrebbe arrivare il 29 gennaio.
 

Fonte Dire

http://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/cronaca/2012/11/20/805434-processo-noe-abbreviato.shtml

 


Condividi


OkNotizie Facebook Twitterdeliciousbadzurss2http://www.wikio.it

0 Commenti

Non ci sono commenti per questo articolo.

TOP

Commenta

 
 
 

Categorie

Carabinieri - (11)

Corruzione - (7)

Indagini - (13)

Intercettazioni - (9)

Smaltimento rifiuti - (7)

Stampa - (4)


Ultimi Post

Sentenza d'appello: Niagara aveva ragione

Cosė i Noe terrorizzavano Niagara

NIagara aveva ragione: condannati i Noe!

Rieccoci, il sequestro era ingiusto!

Estense.com: colpo di scena, si aggrava l'accusa


Chi è Niagara

La difesa dell’ambiente è una questione complessa per ogni società avanzata che deve, da un lato, garantire elevati standard di qualità della vita e, dall’altro, gestire l’endemica emergenza rifiuti, conseguenza di modelli di comportamento sempre più orientati al consumo.
Produrre per consumare, consumare per inquinare. Questo, senza ricorrere a facili paradossi, è la drammatica catena che ogni cultura e pratica ecologica cerca di contrastare.
Al dilagare del fenomeno dell’inquinamento si associa il progressivo impoverimento delle fonti energetiche che impone un radicale ripensamento delle politiche di sfruttamento delle risorse della terra.
Vai al sito


Contattaci

Niagara Srl
Via Amendola, 12
44028 Poggio Renatico (FE)
Italy
t: +39 0532 82 98 01 o 0532 82 12 41
f: +39 0532 82 59 67
Email: info@niagarapoggio.it


Rss Feed

Segui gli aggiornamenti via RSS